Questo articolo è stato letto 193 volte

Pagamenti elettronici verso la PA: ANCI Digitale a supporto dei Comuni

Pagamenti elettronici verso la PA: ANCI Digitale a supporto dei Comuni

Il tema dei pagamenti elettronici verso la Pubblica amministrazione rappresenta un ambito ricco di opportunità, perché coniuga le esigenze di razionalizzazione dei processi di incasso delle PA stesse con la crescente domanda di semplificazione da parte di cittadini ed imprese.
Le norme di riferimento prevedono, per tutte le pubbliche amministrazioni nonché per i Gestori di pubblici servizi e per le Società a controllo pubblico, l’obbligo di adesione al sistema pagoPA. Il recente Decreto Semplificazioni (d.l. 76/2020) ha fissato al 28 febbraio 2021 il termine entro il quale le PA e i Prestatori di Servizi di Pagamento (PSP) dovranno adeguare i processi di incasso mediante l’utilizzo esclusivo del sistema pagoPA.

ANCI Digitale S.p.A., società in house dell’Associazione Nazionale Comuni Italiani (ANCI) e di ACI Informatica S.p.A., è riconosciuta Partner Tecnologico accreditato e, attraverso il Servizio EasyPA, agisce come soggetto facilitatore per l’adesione al sistema pagoPA dei Comuni e delle loro Associazioni, coniugando la necessaria compliance normativa con la semplicità per l’Ente e l’efficacia della soluzione. Il servizio è fornito in partnership con SIA S.p.A., società controllata da CDP Equity e leader europeo nella progettazione e gestione di infrastrutture e servizi tecnologici dedicati tra l’altro alla Pubblica amministrazione in ambito digital payment solution.
Aderendo al Servizio, l’Ente è accompagnato nell’intero processo di integrazione applicativa ed è messo in grado di perseguire la piena operatività in modo semplice e in tempi estremamente rapidi.

Significativi sono i miglioramenti riscontrabili dall’utilizzo del Servizio, con particolare riferimento all’ottimizzazione dei tempi e dei costi nella gestione degli incassi, con esiti in tempo reale, e alla razionalizzazione delle attività di rendicontazione e di riconciliazione.
Inoltre, l’Ente è in grado di aumentare la qualità dei servizi resi a cittadini e imprese, con possibilità per gli stessi di pagare online H24, di consultare le proprie posizioni debitorie e lo storico dei pagamenti effettuati.

> FOCUS DECRETO SEMPLIFICAZIONI.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *