Questo articolo è stato letto 207 volte

Ordinamento dello stato civile: vidimazione registri in formato cartaceo

Ordinamento dello stato civile

La Prefettura di Avellino, mediante circolare del 26 settembre 2017 rammenta che anche per il prossimo anno (2018), in attesa dell’emanazione del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri che dovrà disciplinare le modalità tecniche per la tenuta degli atti dello stato civile conservati negli archivi informatici, continueranno ad essere utilizzati i registri cartacei già in essere, secondo le modalità indicate nel  decreto del Ministero dell’Interno del 27 febbraio 2001.

>> CONSULTA IL TESTO DELLA CIRCOLARE.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *