Questo articolo è stato letto 14 volte

Nella G.U. di oggi la riforma della contabilità degli Enti locali

La riforma della contabilità degli Enti locali è realtà: è prevista per oggi, leggiamo su Comuni.it, la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto legislativo che, come si legge nel comunicato del governo, costituisce la più ampia e organica riforma di contabilità degli enti territoriali  realizzata in Italia.

Il decreto, approvato nel Consiglio dei Ministri dell’8 agosto scorso, integra e modifica il precedente decreto legislativo 118/2011, concernente disposizioni in materia di armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio delle Regioni, degli enti locali e dei loro organismi, con lo scopo di garantire la qualità e l’efficacia del monitoraggio e del consolidamento dei conti pubblici e a superare l’impossibilità del vigente sistema contabile di dare rappresentazione ai reali fatti economici, ad esempio misurare i debiti commerciali.

La riforma, in coerenza con le disposizioni previste dalla legge costituzionale n. 1 del 2012, che ha introdotto il principio del pareggio di bilancio nella Costituzione, quindi l’obbligo di una omogeneità in materia di bilanci pubblici, promuove:

  • l’individuazione di regole contabili uniformi e di un comune piano dei conti integrato;
  • la definizione di una tassonomia per la riclassificazione dei dati contabili e di bilancio per le amministrazioni pubbliche tenute al regime di contabilità civilistica;
  • l’adozione di comuni schemi di bilancio articolati in missioni e programmi coerenti con la classificazione economica e funzionale individuata dagli appositi regolamenti comunitari in materia di contabilità nazionale e relativi conti satellite;
  • l’affiancamento, a fini conoscitivi, al sistema di contabilità finanziaria  di un sistema e di schemi di contabilità economico-patrimoniale;
  • la definizione di un sistema di indicatori di risultato semplici, misurabili e riferiti ai programmi del bilancio, costruiti secondo criteri e metodologie comuni alle diverse amministrazioni.

Il  decreto legislativo è stato oggetto di intesa sancita in sede di Conferenza unificata ed ha ricevuto il parere delle Commissioni parlamentari di merito e per il federalismo fiscale.

Per studi e approfondimenti:

Mini master in tema di armonizzazione contabile degli enti territoriali
modulo d’apertura – il quadro normativo e gli strumenti
Milano, 11 settembre 2014

Mini master in tema di armonizzazione contabile degli enti territoriali
modulo d’apertura – il quadro normativo e gli strumenti
Roma, 2 ottobre 2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *