Mobilità sostenibile e Smart city: nuove forme di collaborazione tra settore pubblico e privato

Smart parking, piattaforme di mobility manager per l’ottimizzazione degli spostamenti urbani, carpooling aziendale casa-lavoro, telematica satellitare applicata al parco comunale e applicazioni per la gestione di mappe stradali e territoriali integrate per una mobilità sostenibile e sicura. Un elenco destinato ad allungarsi e che rappresenta, in sintesi, lo stato dell’arte dei progetti e dei servizi proposti dalle aziende in risposta all’Avviso pubblico lanciato nello scorso mese di giugno dall’ANCI.

Il bando punta a costruire un elenco di imprese interessate a presentare i propri servizi più innovativi in particolare nei settori della mobilità urbana e trasporti sostenibili e dei servizi ICT applicati alla mobilità in chiave “smart”. Ad oggi sono 17 le candidature valutate idonee dall’Associazione dei Comuni per l’inserimento nell’elenco ma le imprese interessate hanno ancora tempo fino al 16 giugno 2018 per partecipare.

L’impegno per città sempre più “green” e politiche urbane orientata alla mobilità sostenibile saranno anche i “focus theme” collocati al centro del dibattito della terza Conferenza nazionale sulla mobilità sostenibile, organizzata da ANCI, in programma per il prossimo 26 ottobre a Catania. Esperti, imprese e amministratori locali si confronteranno sulle soluzioni più innovative per città più “verdi” verso nuove forme di collaborazione tra il settore pubblico e privato.

Si ricorda che le candidature dovranno essere presentate a partire dalla data di pubblicazione dell’Avviso. La domanda può essere presentata esclusivamente attraverso PEC da inviare all’indirizzo: avvisomobilita@pec.anci.it.

PER APPROFONDIRE: 
– Consulta le Linee guida ANCI in materia di mobilità sostenibile.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.