Questo articolo è stato letto 463 volte

Manovrina 2017, le conferme e le novità per PA ed Enti locali

Dopo l’ok finale sulla fiducia al decreto contenente la Manovrina 2017 (giunto ieri all’ora di pranzo), mediante comunicato datato 15 giugno 2017 l’Agenzia delle Entrate rende noto che: il Senato ha dato il via libera definitivo al disegno di legge di conversione del decreto legge 50/2017, contenente “Disposizioni urgenti in materia finanziaria, iniziative a favore degli enti territoriali, ulteriori interventi per le zone colpite da eventi sismici e misure per lo sviluppo”. L’Assemblea di palazzo Madama ha confermato le significative modifiche apportate al testo originario del decreto nel primo esame presso la Camera dei deputati; modifiche che hanno interessato anche le disposizioni di natura tributaria.
L’Agenzia delle Entrate delinea una sintesi delle sole “novelle” registrate nel corso del passaggio parlamentare. Selezioniamo le norme che hanno un riflesso sulle attività della Pubblica Amministrazione e degli Enti locali.

Manovrina 2017: Ecobonus, cessione del credito (articolo 4-bis)
Estesa fino al 31 dicembre 2021 la possibilità, per i soggetti che si trovano nella no tax area, di cedere la detrazione fiscale loro spettante ai fornitori che hanno effettuato i lavori condominiali per l’incremento dell’efficienza energetica. La detrazione può essere ceduta anche ad altri soggetti privati, compresi intermediari finanziari e banche. La cessione è ammessa purché le condizioni di incapienza sussistano nell’anno precedente a quello in cui sono state sostenute le spese. Ai cessionari è riconosciuto un credito d’imposta in misura pari alla detrazione ceduta, fruibile in dieci quote annuali di eguale importo. Il credito d’imposta è utilizzabile in compensazione esclusivamente attraverso i canali telematici dell’Agenzia delle Entrate. Si affida a un provvedimento del direttore dell’Agenzia delle Entrate il compito di stabilire le modalità attuative della norma.

CONTINUA A LEGGERE L’ARTICOLO

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *