Questo articolo è stato letto 59 volte

Lo scadenzario degli enti locali

Fonte: Italia Oggi

GIOVEDI’ 10 DICEMBRE

Aziende speciali. Il piano-programma, il bilancio pluriennale con la relativa relazione illustrativa ed il bilancio economico preventivo annuale con gli annessi allegati, deliberati dal Consiglio di amministrazione sono trasmessi al comune in tempo utile per la contestuale approvazione con il bilancio di previsione dell’ente

 

MARTEDI’ 15 DICEMBRE

Variazioni di Peg. Termine ultimo per apportare variazioni al piano esecutivo di gestione 2015 (art. 175 comma 9, dlgs 267/2000).

Bilancio di previsione 2016 – Cessione aree e fabbricati. L’ente provvede con deliberazione consiliare, da adottare prima dell’approvazione del bilancio di previsione 2016, a verificare la quantità e la qualità di aree e fabbricati da destinare a residenze, attività produttive e terziarie che potranno essere ceduti in proprietà o in diritto di superficie; con lo stesso provvedimento l’ente stabilisce il prezzo di cessione per ciascun tipo di area o di fabbricato. La deliberazione deve essere allegata al bilancio di previsione 2015 .

Monitoraggio debiti commerciali. Le pubbliche amministrazioni comunicano, mediante la piattaforma elettronica del Mef per la certificazione dei crediti (fatture emesse dal 1/7/2014) i dati relativi ai debiti non estinti, certi, liquidi ed esigibili per somministrazioni, forniture e appalti e obbligazioni relative a prestazioni professionali, per i quali, nel mese precedente, sia stato superato il termine di scadenza senza che ne sia stato disposto il pagamento (decorrenza degli interessi moratori di cui all’articolo 4 del dlgs 9 ottobre 2002, n. 231, e successive modificazioni).

Relazione sulle misure del Piano anticorruzione 2015. Ai sensi del c. 14 dell’art. 1 della legge 190/2012, ogni ente è tenuto a predisporre una relazione annuale che offre il rendiconto sull’efficacia delle misure di prevenzione definite dal Piano triennale di prevenzione della corruzione.

 

MERCOLEDI’ 16 DICEMBRE

Imu. Versamento della seconda rata dell’Imu, a saldo dell’imposta dovuta per l’intero anno, con eventuale conguaglio sulla prima rata versata, sulla base degli atti pubblicati nel predetto sito alla data del 28 ottobre di ciascun anno di imposta mediante F24 o con bollettino postale (art. 13 dl 201/2011).

Tasi. Versamento della seconda rata della Tasi dovuta per l’anno 2015 sulla base delle aliquote e delle detrazioni comunali adottate con delibera pubblicata sul sito www.finanze.gov.it entro il 28 ottobre 2015, mediante F24 o apposito bollettino postale.

 

LUNEDI’ 21 DICEMBRE

Addizionale comunale Irpef. Termine ultimo (20 dicembre) per pubblicare la delibera di variazione dell’aliquota e delle soglie di esenzione dall’addizionale comunale Irpef affinché siano efficaci per l’anno di imposta 2015. Diversamente, saranno assunte nella misura vigente nell’anno precedente.

GIOVEDI’ 31 DICEMBRE

Presentazione Documento unico di programmazione (Dup) Entro il 31 dicembre la giunta presenta al Consiglio il Dup per le conseguenti deliberazioni (termine prorogato dal dm 28 ottobre 2015, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 254 del 31 ottobre 2015). È necessario il parere dell’organo di revisione sulla delibera di giunta di adozione del Dup a supporto della proposta di deliberazione del Consiglio, reso secondo le modalità previste dal regolamento dell’ente

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *