Questo articolo è stato letto 210 volte

Legge di Bilancio 2019: contributi ai Comuni per la messa in sicurezza

Legge di Bilancio 2019: contributi ai Comuni per la messa in sicurezza

La Legge di Bilancio 2019 (legge 30 dicembre 2018, n. 145) all’art. 1, comma 107 prevede l’assegnazione di contributi per investimenti per la messa in sicurezza di scuole, edifici pubblici e patrimonio comunale: questi contributi sono erogati dal Ministero dell’Intero (articolo 1, comma 110) come indicato nel decreto 10 gennaio 2019 e gli specifici interventi sono monitorati sul sistema di Monitoraggio Opere Pubbliche-MOP nell’ambito della Banca dati delle Amministrazioni pubbliche-BDAP secondo il d.lgs. 229/2011 (art. 1, comma 112).

La Ragioneria Generale dello Stato rammenta, come da norma citata, che il Comune beneficiario del contributo:

  • può finanziare uno o più lavori pubblici, a condizione che non siano già interamente finanziati da altri soggetti e che siano aggiuntivi rispetto ai lavori da avviare nella prima annualità dei programmi triennali di cui all’art. 21 del codice appalti (decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50)
  • deve iniziare l’esecuzione dei lavori entro il 15 maggio 2019; nel caso di mancato rispetto del termine di inizio dell’esecuzione dei lavori per l’intero contributo o di parziale utilizzo del contributo, il medesimo contributo è revocato, in tutto o in parte, entro il 15 giugno 2019, con decreto del Ministero dell’interno e riassegnate ai comuni che hanno iniziato l’esecuzione dei lavori in data antecedente alla scadenza del 15 maggio 2019 (con priorità per i comuni con data di inizio dell’esecuzione dei lavori meno recente e non oggetto di recupero).

>> CONSULTA TUTTE LE INDICAZIONI OPERATIVE DELLA RAGIONERIA DELLO STATO.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *