Questo articolo è stato letto 2 volte

Le richieste ANCI per una più corretta gestione di funzioni e servizi

Una richiesta rilevante è stata sollevata dal nuovo presidente dell’ANCI Antonio Decaro: “Approvare un assetto definitivo e stabile capace di valorizzare la volontà di tutti i Comuni nello stare insieme, per gestire al meglio le proprie funzioni e per dare risposte ai crescenti bisogni dei cittadini, superando le criticità della normativa con criteri ragionevoli e attuabili, rafforzando il sistema di incentivazione per le Unioni e le fusioni”. Queste le parole fatte pervenire tramite lettera al ministro per gli Affari regionali Enrico Costa.

“Le diverse realtà e le esigenze dei territori – scrive Decaro – rappresentano un valore ed un contributo irrinunciabile nella costruzione del nuovo assetto della Repubblica – e quindi – per procedere tempestivamente in tale direzione, scongiurando il rischio di giungere a fine anno con la scadenza prevista al 31 dicembre 2016 (obbligatorietà di associare funzioni, ndr) – il presidente ANCI auspica – la convocazione di un incontro, anche al fine di promuovere un confronto con gli altri soggetti istituzionali interessati”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *