Questo articolo è stato letto 53 volte

Semplificazione: il DDL delega bocciato alla Conferenza delle Regioni

Autonomia regionale: le dichiarazioni del Presidente del Consiglio

Decisamente critico il parere delle Regioni sul disegno di legge recante: “Deleghe al governo in materia di semplificazione e codificazione”, esaminato nella Conferenza Unificata del 16 maggio. Sul parere negativo, in particolare, ha pesato l’articolo 1, comma 1, concernente la Commissione permanente per l’attuazione delle politiche di semplificazione. Nella stessa sede anche l’ANCI e l’UPI hanno espresso parere negativo. Conseguentemente – come si legge negli atti – la Conferenza Unificata ha espresso parere negativo sul provvedimento.

Il disegno di legge recante deleghe al Governo in materia di semplificazione e codificazione, approvato il 28 febbraio 2019, presenta molteplici profili di criticità di ordine istituzionale, costituzionale e di architettura normativa

Così si apre il documento in cui la Conferenza delle Regioni argomenta e motiva la propria contrarietà. Il documento è stato consegnato al Governo durante la Conferenza ed è liberamente consultabile qui.

>> CONSULTA IL DOCUMENTO TRASMESSO AL GOVERNO.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *