Questo articolo è stato letto 27 volte

Il controllo sulla gestione 2018 di Cassa Depositi e Prestiti

Il controllo sulla gestione 2018 di Cassa Depositi e Prestiti

La Sezione controllo sugli Enti della Corte dei conti ha approvato mediante determina n. 126 datata 26 novembre 2019 la Relazione sul risultato del controllo eseguito sulla gestione finanziaria della Cassa depositi e prestiti S.p.a. per l’esercizio 2018.
L’attività di controllo viene svolta con le modalità di cui all’art. 12 della l. 21 marzo 1958 n. 259, mediante la presenza di un magistrato, delegato della Sezione del controllo sugli enti della Corte dei conti, che assiste alle sedute degli organi collegiali della Società.

I risultati del 2018 confermano il ruolo svolto dal Gruppo CDP a sostegno dell’economia italiana. Sono state utilizzate risorse per 36 miliardi di euro (in aumento del 6,9 per cento rispetto ai 33,7 miliardi di euro dell’esercizio precedente), per il finanziamento del tessuto produttivo del Paese attraverso progetti ritenuti strategici, attirando risorse anche da altri investitori ed attivando complessivamente 63 miliardi di euro di investimenti; nello specifico, 30,2 miliardi di euro per il supporto alle Imprese, 5,5 miliardi di euro in favore del settore Government, Pubblica Amministrazione e Infrastrutture e 0,3 miliardi di euro ad investimenti nell’immobiliare.
Nel 2018 l’utile netto consolidato si è attestato a 4,3 miliardi di euro rispetto ai 4,5 miliardi di euro nel 2017 (-2,9 per cento), mentre si registra un andamento positivo per il totale dell’attivo, 425,1 miliardi di euro, in crescita dell’1,3 per cento rispetto all’esercizio precedente. La solidità patrimoniale si rafforza passando da 35,9 miliardi di euro nel 2017, a 36,7 miliardi di euro nel 2018 (+2,3 per cento). Le partecipazioni, pari a 30 miliardi di euro, eccedono il patrimonio netto pari a 25 miliardi di euro.

>> CONSULTA IL TESTO DELLA RELAZIONE DELLA CORTE DEI CONTI.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *