Questo articolo è stato letto 5 volte

In primo piano

I Sindaci già eletti al primo turno

La maggior parte delle città di grandi e medie dimensioni andrà al ballottaggio il 19 giugno, a seguito del voto di domenica che non ha dato una maggioranza assoluta ad alcun candidato, ma un certo numero di Comuni ha già il proprio Sindaco. Parliamo di Zedda a Cagliari, Occhiuto a Cosenza, Gnassi a Rimini e Napoli a Salerno, Cabriolu a Villacidro. Sono i cinque Sindaci eletti tra i candidati in lista nei 25 Comuni capoluogo, andati alle urne il 5 giugno. I primi quattro hanno superato il 50% dei voti, evitando il ballottaggio, mentre a Marta Cabriolu, eletta prima cittadina a Villacidro, è bastato poco più del 41% dei voti dei suoi concittadini. In Sardegna, a Cagliari, unico capoluogo di Regione che ha eletto subito il proprio Sindaco, c’è la riconferma di Massimo Zedda, candidato del centrosinistra, che totalizza al primo turno il 50,86% dei consensi, pari a 39.900 voti. Segue Piergiorgio Massidda, esponente del centrodestra, che ottiene il 32,26% e 25.305 voti.

A Villacidro, capoluogo della provincia del medio campidano, al voto in una unica tornata, in quanto Comune sotto la soglia dei 15mila abitanti, ha trionfato Marta Cabriolu, candidata della lista ‘Alternativa Civica’, grazie a 3.251 voti, pari al 41,37%, sconfiggendo Federico Sollai, appoggiato dalla civica ‘Uniti per Vilacidro’, che ha raccolto, invece 2.716 voti, pari al 34,56%.

A Salerno fascia tricolore per Vincenzo Napoli, candidato da numerose liste civiche e dai verdi che tocca quota 70,49%, pari a 53.218 voti. Nella città campana si piazza secondo Roberto Celano, candidato di Forza Italia, che si ferma al 9,59%, per un totale di 7.245 voti.

Per Napoli è boom di preferenze, con la percentuale più alta raggiunta tra gli eletti al primo turno nei capoluogo al voto domenica e il maggior numero assoluto di voti ottenuti. Altro record è il distacco che lo separa dal secondo tra i votati nel Comune campano, quasi il 60% di preferenze in più rispetto a Celano. Mario Occhiuto, Sindaco uscente, rieletto a Cosenza, ha totalizzato al primo turno il 58,95% dei voti che lo portano di nuovo a palazzo Bruzi, forte di 24.332 voti e del sostegno di ben 15 liste civiche. Secondo a distanza, Carlo Guccione, candidato del Pd che ha raccolto invece il 19,81% dei voti, pari a 8.176 voti.

In Romagna, si registra l’exploit di Andrea Gnassi (centrosinistra), eletto al primo turno con 56,99% pari a 37.391 voti, che stacca Marzio Pecci candidato del centrodestra, fermo al 24,96% (16.380).

Per i restanti 20 Comuni capoluogo, invece, i cittadini sceglieranno il Sindaco nel ballottaggio previsto per domenica 19 giugno. Si tratta di Benevento, Bologna, Brindisi, Carbonia, Caserta, Crotone, Grosseto, Isernia, Latina, Milano, Napoli, Novara, Olbia, Pordenone, Ravenna, Roma, Savona, Torino, Trieste e Varese.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *