Questo articolo è stato letto 324 volte

Fondo solidarietà comunale: gli adempimenti contabili

Attraverso comunicato emesso il 1 giugno 2017 l’ANCI rende noto che in questi giorni il Ministero dell’interno provvederà all’erogazione della prima rata del Fondo di solidarietà comunale. L’erogazione è condizionata ad alcune comunicazioni di natura finanziaria e contabile: nello specifico, al fine di evitare la sospensione del pagamento, gli enti che non vi abbiano ancora provveduto devono quanto prima regolarizzare la propria posizione nelle seguenti materie :

– Compilazione e chiusura del questionario SOSE sui fabbisogni standard. Il termine per tale adempimento era fissato al 21 gennaio scorso.Il questionario è disponibile tramite accesso al portale opendata.sose.it con le credenziali inviate da Sose. In caso di necessità, ricordiamo che Ifel, al fine di facilitare la compilazione, ha predisposto un centro di assistenza telefonica, operativo dal lunedì al venerdì in orario 9:30-16:30, al numero 06/88816323 e una mail di riferimento per i quesiti più complessi: assistenzaquestionari@fondazioneifel.it.

– Approvazione del rendiconto al bilancio 2016 e trasmissione del relativo certificato. A tal proposito si segnala che con dl 50/2016 (art. 18, co. 3-quater) è stata disposta la proroga al 31 luglio 2017 esclusivamente per ciò che riguarda gli adempimenti connessi alla contabilità economico-patrimoniale e non anche il termine di approvazione del rendiconto, che rimane pertanto formalmente fissata al 30 aprile, nonostante le difficoltà più volte rappresentate dall’ANCI, da ultimo nella Conferenza Stato Città del 4 maggio u.s. Il superamento del termine del 30 aprile è pertanto motivo di blocco delle assegnazioni statali ed in particolare del pagamento del FSC.Il termine di scadenza per l’invio del certificato al rendiconto era previsto per il 31 maggio 2017 e l’invio può non comprendere gli elaborati relativi alla contabilità economico-patrimoniale, per effetto della modifica normativa sopra indicata. L’invio di questi elaborati potrà essere effettuato successivamente, entro il 30 agosto. Clicca qui per visualizzare il decreto ministeriale e i modelli di certificato.

– Trasmissione delle certificazioni del bilancio di previsione 2016. Tale adempimento è previsto dall’articolo 161, comma 1, del TUEL della predetta certificazione comporta la sospensione del pagamento delle risorse finanziarie a qualsiasi titolo dovute dal Ministero dell’Interno, comprese quelle a titolo di FSC. Il termine di scadenza per l’invio delle certificazioni di bilancio di previsione era fissato al 15 novembre 2016 dal DM Interno 22 settembre 2016.

>> Clicca qui per visualizzare il decreto ministeriale e i modelli di certificato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *