Questo articolo è stato letto 100 volte

Fondo IMU-TASI 2016, dal Viminale 390 milioni a 1.831 comuni

È in corso di perfezionamento il decreto interministeriale, previsto dall’articolo 1, comma 20, della legge di stabilità 2016 (legge 28 dicembre 2015, n. 208), con il quale si provvede a stabilire – per 1.831 comuni delle regioni a statuto ordinario e delle regioni a statuto speciale Friuli Venezia Giulia, Siciliana e Sardegna – le quote spettanti del contributo, pari complessivamente a 390 milioni di euro per l’anno 2016, in misura proporzionale a quelle già definite con il precedente decreto del Ministro dell’economia e delle finanze, di concerto con il Ministro dell’interno del 6 novembre 2014, tenendo conto dei gettiti dell’IMU e della TASI.

Si fa presente che le somme non sono da considerarsi tra le entrate finali dell’ente rilevanti ai fini del vincolo del pareggio di bilancio, introdotto dalla legge di stabilità a decorrere dall’anno 2016.

Il relativo elenco delle attribuzioni viene  anticipato per rendere noto l’importo spettante ai comuni interessati, al fine di agevolare gli enti ancora in fase di predisposizione del bilancio di previsione 2016.

Gli importi attribuiti potranno essere effettivamente corrisposti soltanto dopo la  pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale del provvedimento definitivo.

 

UFFICIO TRIBUTI CHANNEL

Il nuovo servizio che garantisce
informazione costante, tempestiva
e di qualità

11 VIDEONCOFERENZE IN DIRETTA ALL’ANNO

Scopri di più »

Venerdì 8 Aprile 2016 partecipa alla Videoconferenza in diretta
IMU e TASI nelle FAQ IFEL

 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *