Questo articolo è stato letto 86 volte

Fondi anticrisi, a Comuni e Province i primi 500 milioni del Decreto Agosto

Fonte: Sole 24 Ore

di GIANNI TROVATI (dal Sole 24 Ore) – In collaborazione con Mimesi s.r.l.

È pronto il decreto per distribuire agli Enti locali la prima rata del fondone-bis messo a disposizione dal decreto Agosto per contenere i colpi della pandemia sui bilanci dei sindaci. Il provvedimento del Viminale, che arriva oggi sui tavoli della Conferenza Stato-Città per il via libera a stretto giro dopo la conversione in legge del Dl 104, distribuirà 500 milioni, 400 ai Comuni e il resto a Province e Città metropolitane.
La ripartizione delle risorse, che assegna poco più di 14 milioni a Roma, 8,7 milioni a Napoli, 7,8 a Milano e 5,9 a Palermo, è stata condotta sulla base di una doppia coppia di fattori. Per i Comuni sono state considerate per 250 milioni le esigenze aggiuntive in fatto di spesa sociale, e per 150 milioni quelle collegate al trasporto scolastico. Questo impianto è servito però a definire una sorta di “geografia dei bisogni”, per indirizzare le risorse, ma non si traduce in un vincolo esplicito per la spesa.

L’utilizzo dei fondi dipenderà dalla situazione dei singoli Comuni, che in base alle loro esigenze finanzieranno gli interventi più necessari alla singola realtà locale. Le norme non prevedono infatti una griglia rigida, ed è chiaro che in ogni caso l’arrivo di fondi aggiuntivi “libera” spazi di bilancio per le spese complessive. Anche la certificazione che andrà inviata il prossimo anno, e che è in corso di definizione in queste settimane, dovrebbe seguire questa linea, abbracciando tutte le spese connesse all’emergenza senza chiedere una radiografia puntuale voce per voce.
Nel caso delle Province e delle Città metropolitane, invece, a guidare la ripartizione dei fondi è un duplice criterio scolastico, legato al cuore delle funzioni degli enti di area vasta sugli istituti superiori: metà dei fondi sarà distribuito in base al numero di scuole, e l’altra metà in base al numero di alunni.
Gli altri 1,2 miliardi stanziati dal decreto Agosto saranno distribuiti entro il termine del 20 novembre fissata dall’articolo 39.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *