Questo articolo è stato letto 1 volte

Fatturazione elettronica p.a.: dal 6 giugno, scatta l’obbligo

Dal 6 giugno si potrà operare con le pubbliche amministrazioni solo fatturando elettronicamente. L’obbligo è previsto per tutti i fornitori che cedono beni e prestazioni di servizio, e riguarda 38 amministrazioni e più di 18mila uffici, comprese scuole e uffici di polizia. Continuare afatturare nella maniera tradizionale, impedirà ai fornitori di poter esigere i propri crediti. In sostanza,non potranno essere pagati.

Dal 31 marzo 2015, inoltre, l’obbligo si estenderà alla totalità delle p.a. La nuova disposizione comporta, oltre l’emissione, anche la trasmissione nonché la conservazione dei documenti in maniera elettronica. Ricordiamo che la fattura opera attraverso il Sistema di Interscambio (si tratta di un sistema informatico di cui sono dotate le p.a. e che consente di ricevere la fatture in forma di file XML, di effettuare controlli sui file ricevuti e di inoltrare le fatture alle amministrazioni) e che sono autenticate tramite l’ apposizione della firma elettronica qualificata di chi le emette.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *