Questo articolo è stato letto 1 volte

Dichiarazione Imu: proroga di tre mesi

Con un emendamento al decreto sul taglio dei costi della politica nelle regioni, presentato dal deputato PdL Giuseppe Marinello e approvato il 2 novembre in Commissione bilancio alla Camera, la scadenza per rendere la dichiarazione Imu guadagna tre mesi in più di tempo a partire dalla pubblicazione del modello e delle istruzioni del Ministero dell’economia sulla Gazzetta Ufficiale. Pubblicazione avvenuta ieri con il decreto del Ministero dell’economia e delle finanze 30 ottobre 2012 “Approvazione del modello di dichiarazione dell’imposta municipale propria (IMU) e delle relative istruzioni”. 
Il termine precedente per la dichiarazione, che riguarda solo alcune categorie di proprietari di immobili ed è obbligatorio solo in caso di variazioni rispetto alle dichiarazioni Ici già presentate, era fissato al 30 novembre 2012. A quanto si apprende dal Bollettino parlamentare, “le parole: ‘30 novembre’ sono sostituite dalle seguenti: ‘entro 90 giorni dalla data di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto di approvazione del modello di dichiarazione Imu e delle relative istruzioni”.

La presentazione del modello Imu, ad ogni buon conto, non sposta gettito. Da questo punto di vista la scadenza principale è e rimane saldamente – così almeno nelle intenzioni del Governo, nonostante il recente allarme lanciato dai Caf – quella del 17 dicembre 2012, quando i proprietari di immobili dovranno recarsi a completare il pagamento dell’imposta dopo la prima rata di giugno (ed eventualmente la seconda versata a settembre).

>> il decreto per la dichiarazione IMU
>> il modello di dichiarazione
>> istruzioni per la compilazione

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *