Questo articolo è stato letto 45 volte

Decreto Semplificazioni killer per i bandi di progettazione

Fonte: Italia Oggi

di FRANCESCO CERISANO (da Italia Oggi) – In collaborazione con Mimesi s.r.l.

Il Decreto Semplificazioni (dl n. 76/2020 convertito nella legge n.120) ha causato il crollo dei bandi di progettazione. Nei due mesi di vigenza del dl è stato perso il 40% delle gare, con un meno 25,7% in numero e un meno 81%in valore nel solo mese di agosto. È quanto emerge dai dati sulle gare di progettazione rilevati dall’Osservatorio Oice/Informatel. «Nei due mesi di vigenza del decreto semplificazioni», ha osservato il presidente dell’Oice Gabriele Scicolone, «la media giornaliera dei bandi di progettazione è passata dai 13 del periodo gennaio/giugno, ai 7 di agosto e ai 6 della prima metà di settembre. Ci auguriamo che ciò sia dovuto all’effetto di una pausa determinata dall’attesa del testo finale del decreto e del combinato disposto di ferie e smart working dei tecnici della pubblica amministrazione ma siamo molto preoccupati. Probabilmente soltanto a ottobre avremo un quadro chiaro degli effetti determinati dalla legge 120 sulla domanda pubblica di ingegneria e architettura, un provvedimento che a fianco di molte luci, soprattutto sull’accelerazione dei procedimenti di aggiudicazione e di stipula dei contratti che chiedevamo da tempo contiene, in prospettiva, anche qualche ombra. In particolare il timore che abbiamo è che, a causa dell’ampia deroga per gli affidamenti sotto soglia, si rischi fino a fine 2021, di vedere compromesso il principio della centralità del progetto».

Ad agosto l’Osservatorio ha certificato che le gare rilevate sono state 150 con un valore di 19,8 milioni di euro, un calo del 25,7% in numero e dell’81,1% in valore rispetto a luglio, e del 41,6% nel numero e del 49,8% nel valore rispetto ad agosto 2019. Da segnalare che nel mese di agosto è quasi completamente scemato il contributo degli accordi quadro. Anche le prime anticipazioni sull’andamento della progettazione a settembre mostrano un andamento calante: sono solo 81 le gare di progettazione nei primi 15 giorni, segno che «il calo di agosto potrebbe essere il primo segnale della tendenza al ribasso dei prossimi mesi», osserva l’Oice. Dai dati emerge che sono i bandi di maggiore importo a calare drasticamente: rispetto a luglio il numero delle gare sopra soglia è sceso del 62,7% mentre quelle sotto soglia del 7,4%.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *