Questo articolo è stato letto 249 volte

Decadenza dalla carica di consigliere comunale

Decadenza dalla carica di consigliere comunale

Assume ampio rilievo per gli Enti locali la sentenza del TAR Lombardia (Brescia), Sez. I, 15 gennaio 2018, n. 31 in materia di dichiarazione della decadenza dalla carica di consigliere comunale.
A parere dei giudici risulta illegittima, per difetto di motivazione, la deliberazione con la quale è stata dichiarata la decadenza dalla carica di un consigliere comunale, per mancata partecipazione a tre sedute consecutive senza giustificati motivi, che sia motivata con esclusivo riferimento al fatto che le giustificazioni circa le assenze, sono state presentate soltanto verbalmente, a mezzo del capo del gruppo di appartenenza dell’interessato, nel caso in cui, al momento di tale presentazione, il regolamento comunale contemplava tale possibilità, mentre la deliberazione che, in sede di interpretazione autentica del regolamento comunale, ha previsto la sola forma scritta per la presentazione delle medesime giustificazioni, sia stata adottata successivamente; in tal caso, infatti, l’interpretazione autentica del regolamento comunale in materia, è idonea a produrre effetti soltanto per il futuro.

>> CONSULTA LA SENTENZA DEL TAR LOMBARDIA (BRESCIA) 15 GENNAIO 2018, n. 31.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *