Questo articolo è stato letto 0 volte

Dal Viminale 12 mln per l’integrazione degli immigrati

Fonte: Italia Oggi

Ammonta a 12 milioni di euro lo stanziamento del ministero dell’interno per la realizzazione di piani regionali d’integrazione linguistica e sociale degli stranieri. Si tratta di piani finalizzati ad assicurare un sistema integrato per la formazione linguistica e l’orientamento civico degli stranieri, nell’ottica di una maggior integrazione. Il bando è stato approvato con decreto n. 633 del 30 gennaio 2012 a valere su Fondo europeo per l’integrazione. La scadenza per presentare domanda è fissata alle ore 18,00 del 30/4/2012, utilizzando l’apposito sito internet predisposto dal ministero dell’interno https://www.fondisolid.interno.it. I progetti possono essere presentati unicamente da regioni ordinarie, regioni a statuto speciale o province autonome in qualità di «soggetto proponente capofila». Sono inoltre ammessi a partecipare alla proposta in qualità di partner gli enti locali. Si possono finanziare corsi di integrazione linguistica e sociale per i cittadini di paesi terzi regolarmente soggiornanti sul territorio tramite l’attivazione di percorsi formativi integrati di apprendimento nella lingua italiana (L2) ed educazione civica, finalizzati a favorire il conseguimento delle conoscenze e competenze linguistiche. Ogni regione/ provincia autonoma può presentare non più di un progetto a valere sul bando. Il budget complessivo di ciascun progetto proposto dovrà essere compreso tra euro 175 mila euro e la dotazione finanziaria massima stabilita per ciascuna regione in funzione della concentrazione migratoria. Il contributo totale assegnato è a carico del Fondo europeo per l’integrazione di cittadini di paesi terzi ed è suddiviso in una quota comunitaria pari al 75% e una quota nazionale pari al 25%.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *