Questo articolo è stato letto 148 volte

Crollano i ponti dell’anticorruzione

Fonte: Spazioetico.com

Anticorruzione: l’arresto della dottoressa Rosa Mariani, ex responsabile della prevenzione della corruzione del Comune di Guidonia, ha suscitato molte reazioni tra gli addetti ai lavori.

Ora, non conosciamo le reali motivazioni che hanno spinto la magistratura ad emettere un tale provvedimento, ma sembrerebbe che (qui usiamo un mega-condizionale più che dovuto), come riporta una nota dei Segretari Comunali e Provinciali del Lazio, “…il coinvolgimento del Segretario nei fatti criminosi ipotizzato dalla Procura non consisterebbe in una attiva e specifica partecipazione in una o più delle specifiche vicende corruttive ricostruite dagli inquirenti ma piuttosto deriverebbe dal fatto in sé che i controlli non abbiano impedito le illegalità e che tanto sia bastato a portare ad una misura addirittura di carcerazione preventiva“.

Dal punto di vista dell’analisi giuridica, sposo in pieno il commento che ha fatto Luigi Oliveri sul suo blog.

Qui su @spazioetico amiamo osservare i comportamenti umani e la loro efficacia simbolica, i dilemmi che vivono in chi deve assumere decisioni spesso difficili.

E sappiamo che in questi giorni molti Responsabili della prevenzione della corruzione (RPCT) leggono e interpretano in maniera simbolica questo arresto….

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *