Questo articolo è stato letto 1.975 volte

Cosa significa il GDPR per le pubbliche amministrazioni?

Cosa significa il GDPR per le pubbliche amministrazioni?

Entro il 25 maggio 2018, tutte le amministrazioni, al pari dei soggetti privati, dovranno adeguarsi nuovo Regolamento Europeo UE 2016/679 in materia di protezione dei dati personali (meglio noto come “GDPR – General Data Protection Regulation”). Proponiamo di seguito il nuovo episodio dei podcast de La PA Digitale, intitolato Cosa significa il GDPR per le amministrazioni? Si tratta del nuovo episodio del podcast di Ernesto Belisario, targato La PA Digitale, il quale contiene una semplice introduzione alle principali novità del Regolamento Privacy, osservate dall’angolo visuale delle Pubbliche Amministrazioni.
All’interno viene esplicitata una prima introduzione al tema cercando di comprendere le peculiarità che stanno dietro ad alcuni adempimenti per le Pubbliche Amministrazioni: elementi importantissimi, anche alla luce del fatto che il nuovo Regolamento condurrà ad un irrobustimento dei doveri per i titolari del trattata mento dei dati, quindi anche le PA.
Con il nuovo GDPR, il legislatore europeo intende rafforzare la tutela dei dati personali dei cittadini dell’Unione di fronte ai nuovi rischi di un mondo in forte evoluzione digitale. La diffusione degli ambienti social, dell’Internet of Things, dei Big Data e dei trattamenti automatizzati con finalità di profilazione degli utenti rappresenta infatti una delle tante nuove sfide che la data protection si trova a dover fronteggiare.

>> ASCOLTA IL PODCAST DI ERNESTO BELISARIO.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *