Questo articolo è stato letto 3 volte

Corte dei conti: “Ripresa meno fragile”

Fonte: La Repubblica

Mentre l’Istat certifica una prosecuzione della ripresa – ma a ritmi molto bassi – la Corte dei Conti usa toni simili per descrivere la difficile uscita dell’Italia dalla lunga recessione: “Nonostante le incertezze iniziali, l’andamento dell’economia italiana sembra aver segnato un’inversione di marcia verso un’espansione meno fragile e più qualitativa”, si legge nel Rapporto 2017 sulla finanza pubblica.

La Corte nota ancora come sia importante il fardello del Fisco e dei contributi, che di fatto si portano via metà delle retribuzioni, proprio mentre parte la stagione del pagamento delle tasse. Secondo il Rapporto, il cuneo fiscale è in Italia “di ben 10 punti” superiore a quello che si registra mediamente nel resto d’Europa: il 49% viene infatti prelevato “a titolo di contributi e di imposte”. Ancora più difficile la situazione delle Pmi..

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *