Questo articolo è stato letto 47 volte

Coronavirus: risorse e incentivi, le iniziative delle Regioni a sostegno dell’economia

Fonte: Sole 24 Ore

di MARIA ADELE CERIZZA (dal Sole 24 Ore) – In collaborazione con Mimesi s.r.l.

Anche questa settimana la rassegna delle più importanti opportunità di finanziamento a disposizione di pubbliche amministrazioni e imprese private è principalmente dedicata alle iniziative messe in campo dalle Regioni per sostenere le economie nell’emergenza da Covid-19. Accanto alla breve descrizione di ogni avviso, saranno indicate solo poche informazioni necessarie come i possibili beneficiari di contributi e finanziamenti, il termine per presentare le richieste con la procedura di invio, le risorse disponibili. Bolzano: fino a 10mila euro per le microimprese danneggiate dal Covid-19 La Provincia autonoma di Bolzano ha previsto un intervento di sostegno alle micro imprese con un massimo di 5 addetti danneggiate dall’emergenza Covid-19. Possono chiedere il contributo liberi professionisti, lavoratori autonomi, imprese individuali, società di persone o capitali. Misura del contributo: 3mila euro per richiedenti che hanno iniziato l’attività nel corso del 2019; 5mila euro per richiedenti che nel 2019 hanno impiegato fino a due addetti; 7mila 500 euro per richiedenti che hanno impiegato nel 2019 tre o quattro addetti; 10mila euro per i richiedenti che hanno impiegato nel 2019 cinque addetti. Per fare la richiesta di delega, la persona incaricata deve avere un Spid personale e utilizzarlo per accedere al «Il mio profilo» in myCIVIS. Dopo il login si trova la sezione «Deleghe» e tutte le ulteriori istruzioni. Si raccomanda di richiedere subito la delega, in modo da poter utilizzare il servizio online appena disponibile. Sito web Lombardia: soluzioni innovative I4.0 per il contenimento del Covid-19 Regione Lombardia e sistema camerale lombardo hanno lanciato un bando per lo sviluppo di soluzioni innovative per promuovere la realizzazione di progetti per la sperimentazione, prototipazione e messa sul mercato di soluzioni, applicazioni, prodotti e servizi innovativi impresa, incentivando la collaborazione delle imprese con i soggetti qualificati nel campo dell’utilizzo delle tecnologie I4.0. Verrà riconosciuta particolare rilevanza a progetti che favoriscano lo sviluppo di soluzioni digitali in risposta all’emergenza sanitaria dovuta all’epidemia di Covid-19 riguardanti in particolare la prototipazione o lo sviluppo di dispositivi e/o componenti di ambito medicale o per la sicurezza sul lavoro e/o l’innovazione dei processi di gestione dell’emergenza; incentivino modelli di sviluppo produttivo green driven orientati alla qualità e alla sostenibilità tramite prodotti/servizi con minori impatti ambientali e sociali. Il 28 aprile dalle 14 alle 16 sarà presentato il bando in live streaming. Le candidature possono essere presentate dalle ore 10.00 del 20 aprile 2020 fino alle ore 12.00 del 30 giugno 2020. Sito web Lombardia: 1,2 milioni per incentivare le filiere corte agroalimentari Approvate le disposizioni attuative per la presentazione delle domande relative all’operazione 16.04.01 «filiere corte» facente parte del Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020,il cui budget disponibile è pari a 1,2 milioni di euro. I progetti di filiera corta devono riguardare lo sviluppo di: cooperazione tra aziende al fine di ridurre i passaggi tra produttori e consumatori; tecnologie che facilitino la vendita attraverso la rete (ad esempio attraverso il commercio elettronico, box schemes, vendita a catalogo, eccetera); modalità di vendita e promozione che favoriscano il contatto diretto con l’acquirente finale (ad esempio mercati degli agricoltori o farmers market, sistemi di acquisto e consegna a domicilio, vendita in forma itinerante). Spesa minima ammissibile per ogni progetto: 50mila euro; spesa massima: 600mila euro. La domanda deve essere presentata tramite la compilazione della domanda informatizzata presente nel sistema informatico delle conoscenze della Regione Lombardia (Sisco) entro le ore 16.00 del 30 giugno 2020. Responsabile di operazione: Lucia Silvestri telefono 02 6765 5756 email: Lucia_Silvestri@regione.lombardia.itSito web Lombardia: 150mila euro per formazione anti Covid-19 su sanificazione ambienti e strumenti di lavoro La camera di commercio di Como-Lecco promuove una misura straordinaria a sostegno delle imprese finalizzata a incrementare l’efficacia delle misure di contenimento dell’epidemia di Covid-19, attraverso l’erogazione di contributi per attività di formazione dei lavoratori sulle misure di prevenzione e controllo delle infezioni ed interventi di sanificazione degli ambienti e degli strumenti di lavoro. La dotazione finanziaria è di 15omila euro. I beneficiari sono le micro, piccole e medie imprese (Mpmi). Si tratta di un contributo in conto esercizio fino a un massimo di 5mila euro e nella misura del 50 per cento dei costi sostenuti e documentati dal 24 febbraio 2020 fino al 30 settembre 2020. Le domande di contributo potranno essere presentate a partire dalle ore 10.00 del 4 maggio 2020 fino alle ore 12 del 31 ottobre 2020, in modo telematico sul sito web, accedendo alla sezione “Servizi e-gov” e selezionando la voce “Contributi alle Imprese”. Copia integrale del bando e della relativa modulistica è pubblicata sul sito web. Toscana: online la guida agli incentivi per imprese, professionisti, autonomi e subordinati La Regione Toscana ha pubblicato una versione aggiornata al 5 aprile 2020 della «Guida di orientamento agli incentivi per le imprese e i liberi professionisti», contenente una sezione speciale con le misure prese a seguito della pandemia da Covid-19. La guida illustra gli incentivi e le agevolazioni per imprese industriali, artigiane, turistiche, commerciali ed agricole. Ogni incentivo e agevolazione è descritto sinteticamente in una scheda informativa con riferimenti e link ad approfondimenti e atti amministrativi. La Guida è edità in collaborazione con Eurosportello Confesercenti Sito web. Il testo della guida è disponibile al sito web. Ue: 800mila euro per le riforme nel settore del personale sanitario Il bando lanciato nell’ambito del Terzo Programma per la Salute dell’Ue finanzierà le iniziative relative alle politiche di mantenimento attuate dalle autorità pubbliche incaricate di fornire assistenza sanitaria e, in particolare, di garantire la presenza di personale sanitario sufficientemente numeroso e adeguatamente qualificato. Possono partecipare al bando autorità pubbliche o enti del settore pubblico (in particolare, ospedali, Asl, istituti di ricerca e sanitari, università e istituti di istruzione superiore). Il budget disponibile è pari a 800.000 euro . Scadenza: 10 Giugno 2020.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *