Questo articolo è stato letto 72 volte

Convenzione per il servizio di segreteria: ecco il segretario a scavalco

Come segnalato dal quotidiano La Stampa, a partire da questa settimana le amministrazioni locali di Pettinengo, Bioglio e Mezzana (tutte collocate in provincia di Biella) potranno riprendere il regolare svolgimento della vita amministrativa dopo lo stop forzato a causa della mancanza del segretario comunale. In questi paesi, per circa un mese, tutti gli atti amministrativi, i bandi per le gestioni di bar e ristoranti, i contributi economici per le famiglie in difficoltà, i lavori pubblici e le delibere di giunta sono rimaste bloccate. Una situazione affiorata nel momento in cui, per poter ottenere i vantaggi delle forme associate, i tre Comuni avevano siglato una convenzione per il servizio di segreteria.

Convenzione per il servizio di segreteria: la questione

“Da quando il segretario è andato in pensione, per noi è stata un’odissea trovare un sostituto – spiega il sindaco di Pettinengo Ermanno Masserano intervistato dal quotidiano torinese -, a marzo avevamo pubblicato una richiesta nazionale, poi avevamo chiesto aiuto all’Agenzia dei Segretari del Piemonte, ma sembra che non esistano segretari disponibili in tutta la Regione”.
La soluzione è giunta grazie all’aiuto delle senatrici Nicoletta Favero e Angelica Saggese che hanno sollecitato la Prefettura di Torino affinché si potessero sciogliere le convenzioni e, in attesa della nomina del segretario definitivo, ne venisse nominato uno “a scavalco” (cioè che interviene solo in caso di necessità).
A tal proposito risulta utile rammentare l’iniziativa di alcune sezioni regionali dell’Unione Nazionale Segretari Comunali e Provinciali, che avevano richiesto negli scorsi mesi l’avvio di un nuovo corso-concorso per segretari comunali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *