Questo articolo è stato letto 24 volte

Che effetto producono le variazioni riguardanti il bilancio in corso di gestione sul bilancio in corso di approvazione?

Sull sito ARCONET ieri è stato pubblicato il quesito n. 15 inerente il bilancio.

Domanda
Che effetto producono le variazioni riguardanti il bilancio in corso di gestione sul bilancio in corso di approvazione?
Ad esempio, le variazioni degli stanziamenti 2016 e 2017 del bilancio di previsione 2015 – 2017 effettuate alla fine dell’esercizio 2015, variano automaticamente, per gli esercizi 2016 e 2017, anche lo schema del bilancio di previsione 2016 – 2018, già deliberato dalla Giunta, in corso di approvazione presso il Consiglio?

Risposta:
Lo schema di bilancio di previsione in corso di approvazione è un documento diverso rispetto al bilancio di previsione in corso di gestione.  Pertanto le variazioni al bilancio in corso di gestione non si estendono automaticamente allo schema di bilancio in corso di approvazione ma, se necessarie,  sono  oggetto di una esplicita distinta variazione.
A tal fine, l’articolo 174, comma 4, del TUEL consente alla Giunta di presentare emendamenti allo schema di bilancio in corso di approvazione: “Il regolamento di contabilità dell’ente prevede …………. i termini entro i quali possono essere presentati da parte dei membri dell’organo consiliare e dalla Giunta emendamenti agli schemi di bilancio. A seguito di variazioni del quadro normativo di riferimento  sopravvenute l’organo esecutivo presenta all’organo consiliare emendamenti allo schema di bilancio e alla nota di aggiornamento al Documento unico di programmazione  in corso di approvazione”.
Pertanto, a seguito delle variazioni effettuate al bilancio in gestione, ad esempio nel corso dell’esercizio provvisorio 2016, la Giunta può, nei termini previsti dal regolamento di contabilità dell’ente, presentare emendamenti allo schema del bilancio di previsione 2016-2018  già approvato in giunta, in corso di approvazione da parte del Consiglio.
Nei casi in cui  il regolamento non prevede la presentazione di emendamenti diversi da quelli obbligatori (derivanti da variazioni del quadro normativo e dal riaccertamento ordinario dei residui), dopo l’approvazione del bilancio di previsione 2016 – 2018, la giunta deve presentare una variazione di bilancio diretta ad aggiornare tale documento contabile alla gestione svoltasi nel corso dell’esercizio provvisorio, se la variazione è di competenza del Consiglio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *