Questo articolo è stato letto 0 volte

Certificati di malattia online: la settimana si chiude con oltre 387.000 documenti trasmessi all’Inps

Secondo gli ultimi dati forniti dall’INPS, il numero di certificati di malattia trasmessi online all’Istituto in questa settimana ammonta a 387.327 unità. A livello regionale gli invii sono così distribuiti: 75.779 in Lombardia, 52.280 nel Lazio, 32.527 in Emilia Romagna, 32.398 in Veneto, 30.857 in Piemonte, 29.605 in Campania, 29.564 in Sicilia, 21.587 in Toscana, 16.885 in Puglia, 9.957 in Liguria, 9.588 in Calabria, 7.917 in Friuli Venezia Giulia, 7.756 nelle Marche, 7.716 in Sardegna, 6.885 in Abruzzo, 4.593 in Umbria, 4.066 in Provincia di Trento, 3.057 in Provincia di Bolzano, 2.396 in Basilicata, 1.134 in Molise e 780 in Valle d’Aosta.
Dalla data di attivazione della nuova procedura, fortemente voluta dal ministro Renato Brunetta, il totale dei certificati trasmessi raggiunge così la cifra di 16.083.370 unità, con la seguente ripartizione a livello regionale: 3.419.541 in Lombardia, 2.113.247 nel Lazio, 1.356.799 in Veneto, 1.299.231 in Sicilia, 1.265.353 in Emilia Romagna, 1.205.879 in Campania, 1.044.069 in Piemonte, 796.361 in Toscana, 714.050 in Puglia, 537.427 in Calabria, 389.618 nelle Marche, 352.997 in Liguria, 307.464 in Sardegna, 297.519 in Abruzzo, 283.090 in Friuli Venezia Giulia, 188.786 in Umbria, 159.211 in Provincia di Trento, 156.660 in Provincia di Bolzano, 105.597 in Basilicata, 53.098 in Molise e 37.373 in Valle d’Aosta.
Si ricorda che i medici dispongono anche di un servizio per l’invio telematico che consente di risolvere eventuali situazioni di digital divide, quali l’indisponibilità di banda larga in alcune aree territoriali oppure l’impossibilità temporanea di usare un computer. L’INPS ha infatti messo a disposizione dei medici il numero verde 800180919 tramite il quale, previa identificazione e con assistenza dell’operatore, è possibile trasmettere con una semplice telefonata il certificato medico. Si fa presente infine che sul nostro sito è consultabile una sezione informativa sui servizi e sui numeri utili a disposizione dei medici, dei datori di lavoro e dei lavoratori dipendenti nonché le risposte ai quesiti più ricorrenti e i dati aggiornati dei flussi dei certificati inviati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *