Questo articolo è stato letto 79 volte

Buone pratiche: bando per la manutenzione dei sentieri escursionistici

Bando per la manutenzione dei sentieri escursionistici

La manutenzione dei sentieri locali rappresenta spesso per i Comuni un impegno, anche economico, consistente, e richiede anche la partecipazione attiva dell’associazionismo locale, senza il quale non vi sarebbe manodopera disponibile. In tale direzione segnaliamo l’attività virtuosa della Città metropolitana di Torino che ha emesso un bando, rivolto ad associazioni, comitati e organizzazioni no profit, per mettere a disposizione risorse economiche per la realizzazione di interventi di manutenzione ordinaria sulla rete sentieristica locale.
“Valorizzare il patrimonio escursionistico significa contribuire allo sviluppo socio-economico dei comuni montani e rurali, favorendo le attività di promozione turistica” afferma il consigliere delegato allo sviluppo montano Dimitri De Vita “Si tratta di un patrimonio con una diffusione capillare su cui non è possibile intervenire senza una partecipazione attiva dei cittadini, attraverso il coinvolgimento del volontariato locale”.

Il bando

Al bando possono partecipare:
– le associazioni che abbiano sede o che svolgano la loro attività nel/nei settore/i di rete escursionistica interessati dal programma di intervento;
– i comitati, formalmente costituiti, e altri soggetti no profit con personalità giuridica, che abbiano sede o che svolgano la loro attività nel/nei settore/i di rete escursionistica interessati dal programma di intervento.
Il bando prevede un ammontare complessivo di diecimila euro; per ciascun beneficiario il contributo (che rappresenta in ogni caso il 90% delle spese) massimo, a fondo perduto, sarà di 2mila euro. Sono oggetto del bando l’acquisto materiali di consumo: vernici, pennelli, mascherine, carburanti, lubrificanti ecc.; l’acquisto di paleria, tavolame, graffe, chiodi, viti, profilati metallici ecc…; il noleggio di attrezzature meccaniche (motoseghe, decespugliatori); l’acquisto di piccoli utensili; la realizzazione di cartelli segnaletici conformi alle disposizioni della Regione Piemonte; l’acquisto dei dispositivi di protezione individuale (e le spese di trasporto, vitto e alloggio dei volontari.

I progetti

I progetti di manutenzione della sentieristica, che dovranno esser concordati fra i partecipanti al bando e i Comuni interessati dagli interventi, dovranno essere realizzati entro dicembre 2019. Un Commissione valuterà i progetti che devono essere presentati entro e non oltre il 30 ottobre.

>> ULTERIORI INFO DISPONIBILI QUI.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *