Questo articolo è stato letto 197 volte

Banche dati aperte ai vigili

Fonte: ItaliaOggi.it

Al via la collaborazione fattiva dei sistemi di videosorveglianza urbana in uso alla polizia locale con la banca dati delle forze di polizia dello stato. In particolare con l’integrazione dei sistemi di lettura targhe comunali con il sistema nazionale targhe e transiti dei veicoli rubati. Ma prima di tutto occorrerà effettuare una valutazione in sede di comitato provinciale per l’ordine pubblico. Lo ha chiarito la circolare del 12 gennaio 2018 del dipartimento di pubblica sicurezza del ministero dell’interno indirizzata a tutte le questure. Il collegamento dei moderni sistemi di videosorveglianza cittadina con la banca dati dei veicoli rubati È un obiettivo imprescindibile della sicurezza urbana integrata introdotta dal pacchetto sicurezza dello scorso anno. Ma i limiti operativi della polizia municipale si riverberano pesantemente nell’effettiva attivazione del servizio…

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *