Questo articolo è stato letto 62 volte

Assunzioni, il primo bando tipo sarà per le competenze digitali

Fonte: Sole 24 Ore

di DANIELA CASCIOLA (dal Sole 24 Ore) – In collaborazione con Mimesi s.r.l.

Nuovi bandi-tipo, il primo dei quali sarà definito entro il mese di marzo, per la selezione di figure professionali in possesso di competenze altamente qualificate («digital skills») per garantire il rafforzamento della capacità amministrativa e di innovazione della Pubblica Amministrazione. Lo ha annunciato il ministro per la Pubblica amministrazione Fabiana Dadone rispondendo al question time sullo sviluppo della Pa in termini di tecnologia e capitale umano, oggi al Senato, su quesito del senatore Luciano D’Alfonso.

Una formazione mirata e permanente – insieme a incentivi reputazionali – regge il cambiamento strutturale. In questo disegno, trova posto anche la firma del decreto interministeriale per l’autorizzazione a bandire un nuovo corso-concorso per l’assunzione di oltre 200 dirigenti di seconda fascia, al momento alla firma del Ministero dell’Economia e delle finanze. Con la «volontà» di garantire cadenza annuale al corso-concorso della Sna. Sempre nel corso del question time, è stata annunciata una nuova consultazione finalizzata alla sensibilizzazione verso le pubbliche amministrazioni al cosiddetto «once only» e contro la cattiva prassi di richiedere al cittadino i dati e le informazioni di cui le stesse sono già in possesso, promuovendo i processi di interoperabilità dei servizi erogati in rete e delle relative banche dati.

Il ministro ha poi precisato che con le misure introdotte, da ultimo, nel corso della conversione in legge del Milleproroghe, è stato rilanciato e innovato il portale del lavoro pubblico anche ai fini del reclutamento e della mobilità, nell’ottica di garantire la trasparenza rispetto alle assunzioni del personale, agli esiti delle procedure concorsuali, alle graduatorie, ai piani dei fabbisogni del personale delle pubbliche amministrazioni. I dati raccolti saranno utili anche per la valutazione degli effetti delle politiche pubbliche in materia di reclutamento e per supportare le amministrazioni nell’implementazione delle misure normative.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *