Questo articolo è stato letto 134 volte

Applicazione Reddito di cittadinanza: progetti utili alla collettività (PUC)

Applicazione Reddito di cittadinanza: progetti utili alla collettività (PUC)

Il decreto legge 4/2019 (provvedimento operativo che dà applicazione alla normativa in tema di Reddito di cittadinanza) introduce, all’articolo 4, comma 15, l’obbligo per i beneficiari del Reddito di cittadinanza ad offrire, nell’ambito del Patto per il lavoro o del Patto per l’inclusione sociale, la propria disponibilità per la partecipazione ai Progetti Utili alla Collettività (PUC) a titolarità dei Comuni, da svolgersi presso il Comune di residenza.

Un volume in pdf elaborato da ANCI, Ministero del Lavoro e Unione europea, intitolato “Progetti utili alla collettività (PUC): spunti per la progettazione”, costituisce un’utile raccolta di esperienze e buone prassi già realizzate o in corso di realizzazione su tutto il territorio nazionale, attraverso forme di volontariato, cittadinanza attiva, lavoro protetto ed altro, attuate nei Comuni, anche con l’apporto di Enti Pubblici e di Soggetti del Terzo Settore, assimilabili per uno o più aspetti ai principi cardine dei PUC. La raccolta contiene anche una sezione dedicata a progetti a titolarità del Terzo settore o di altri soggetti. Sebbene, infatti, per i PUC non sia prevista la possibilità di titolarità diversa da quella dei Comuni, si è ritenuto costituissero per questi ultimi esempi interessanti di progetti realizzabili in collaborazione con altri soggetti.

>> CONSULTA IL VOLUME IN PDF.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *