Questo articolo è stato letto 242 volte

ANCI: “Domani bandiere a mezz’asta e minuto di silenzio per le vittime. Sindaci tutti uniti”

ANCI: “Domani bandiere a mezz’asta e minuto di silenzio per le vittime. Sindaci tutti uniti”

Bandiere a mezz’asta e minuto di silenzio osservato dal sindaco davanti al municipio in tutti i Comuni italiani, martedì 31 marzo alle 12, in segno di lutto e di solidarietà. Per ricordare le vittime del coronavirus, per onorare il sacrificio e l’impegno degli operatori sanitari, per abbracciarci idealmente tutti, per essere di sostegno l’uno all’altro, come sappiamo fare noi sindaci”. Il presidente dell’ANCI, Antonio Decaro, ha rivolto questo invito attraverso una lettera inviata a tutti i sindaci italiani perché si uniscano alla iniziativa lanciata dal presidente della Provincia di Bergamo, Gianfranco Gafforelli.
“Come succede sempre nelle grandi emergenze – prosegue Decaro – noi sindaci, destinatari e custodi delle preoccupazioni dei cittadini e delle loro comprensibili angosce, siamo sottoposti alla forte pressione di avere la responsabilità di una comunità intera. Lo sconforto, che pure avvertiamo, non deve prevalere. Reagiamo con forza per trasmettere fiducia e speranza. Osserviamo il minuto di silenzio in segno di lutto per tutte le vittime e in segno di solidarietà per le comunità che stanno pagando il prezzo più alto”.
L’Associazione dei Comuni intende dare massima visibilità alle cerimonie in onore delle vittime del Coronavirus che si svolgeranno nella giornata di domani martedì 31 marzo in ogni parte d’Italia, con la raccolta dei video di questo importante momento, che saranno montati in più “videoracconti”.

>> LA LETTERA INVIATA AI COMUNI.

>> Ecco le indicazioni tecniche dell’ANCI su alcune caratteristiche tecniche ottimali dei materiali da inviare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *