Questo articolo è stato letto 349 volte

ANAC, affidamento di servizi legali: via alla consultazione online

Nell’ambito della propria attività istituzionale, l’Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC) ha ricevuto diverse richieste di chiarimenti in ordine alle procedure da seguire per l’affidamento dei servizi legali alla luce della nuova disciplina contenuta nel decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50 (Nuovo codice degli appalti).

Come conseguenza di ciò, l’ANAC ritiene necessario elaborare un atto di regolazione ai sensi dell’art. 213, comma 2, del suddetto Codice, finalizzato a fornire indicazioni alle stazioni appaltanti sulle modalità di affidamento di tali servizi.

A tal fine, si sottopone a consultazione pubblica, ai sensi del Regolamento dell’8 aprile 2015 recante la disciplina della partecipazione ai procedimenti di regolazione e del Regolamento del 27 novembre 2013 recante la disciplina dell’analisi di impatto della regolamentazione (AIR) e della verifica dell’impatto della regolamentazione (VIR), il documento prodromico all’adozione del predetto atto di regolazione, attraverso il quale l’Autorità intende acquisire il punto di vista dei soggetti interessati sugli argomenti ivi indicati.

L’ANAC chiede, pertanto, di inviare osservazioni sulle proposte ivi contenute, indicare ulteriori elementi che si ritiene opportuno approfondire nell’atto di regolazione e proporre integrazioni su specifici aspetti. Il termine per la presentazione delle osservazioni è fissato alle ore 18 del 10 maggio 2017, mediante compilazione dell’apposito modello.

>> DOCUMENTO IN CONSULTAZIONE

>> Sul portale dell’ANAC è disponibile il modulo per presentare le osservazioni.

>> CONSULTA LA PAGINA SPECIALE DEDICATA AL NUOVO CODICE APPALTI

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *