Questo articolo è stato letto 2 volte

Agenzia del Demanio: “Investiamo 1,5 miliardi sul patrimonio immobiliare”

Fonte: LA Repubblica

Per risparmiare occorre investire. Sembra un paradosso, ma quando si tratta di immobili pubblici – quasi 45 mila in tutta Italia, per un valore di 60 miliardi – diventa la regola. Lo fa capire bene il ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan: “Vendere e incassare senza prima investire non è possibile”. Annuisce accanto a lui il direttore dell’Agenzia del Demanio, Roberto Reggi. Che battezza il 2017 come l’anno dei cantieri: un miliardo e mezzo (da spendere in cinque anni) per ristrutturare, efficientare, razionalizzare gli edifici pubblici e consentire così i risparmi chiesti dal ministro (130 piani su tutto il territorio nazionale).

Obiettivo debito. “Solo una frazione del patrimonio è disponibile per l’alienazione”, ricorda Padoan (16 mila beni, circa un terzo del totale, che valgono 2,3 miliardi). E prima di alienare “è necessario spostare gli uffici” e soprattutto “fare investimenti”. E dunque “bonificare e mettere a norma gli impianti per evitare che la cessione avvenga a valori non congrui”. Tenendo a mente però l’unico fondamentale obiettivo: “Risparmi per ridurre la spesa, alienazioni per ridurre il debito”. Ecco il punto: comprimere la montagna del debito. “Le vicende di questi ultimi giorni e di queste ultime ore ci ricordano in modo sgarbato come un Paese ad alto debito non possa non occuparsi della sua discesa”, insiste il ministro, mentre lo spread veleggia sui 200 punti….

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *