Questo articolo è stato letto 11 volte

Accesso in materia ambientale e tutela del know how industriale

La vicenda
A seguito di domanda volta a ottenere il rilascio di copia degli elaborati tecnico amministrativi concernenti la concessione di piccola derivazione d’acqua a uso idroelettrico, ivi compresi gli elaborati di progetto presentati, il soggetto richiedente ottiene una risposta limitata alla presa visione a seguito di opposizione al rilascio di copia da parte della ditta controinteressata a tutela della proprietà intellettuale e del know how in essi contenuto. Il provvedimento di diniego di rilascio di copia dei documenti richiesti viene impugnato al TAR, lamentandosi la sostanziale inutilità della modalità concessa. Inoltre, sul presupposto della qualificazione della documentazione richiesta come informazione ambientale ai sensi del decreto legislativo n. 195 del 2005, si evidenzia l’obbligo da parte dell’amministrazione di una valutazione restrittiva delle ragioni di riservatezza con valutazione ponderata tra l’interesse pubblico di informazione ambientale e l’interesse tutelato dall’esclusione dall’accesso, insistendosi per il rilascio.

La pronuncia del TAR
Il TAR Veneto, con la sentenza n. 1335 del 2015, accoglie il ricorso. Secondo i giudici, essendo pacifico che si controverte in ordine a un procedimento relativo a informazioni ambientali, le ipotesi di esclusione dell’accesso devono essere oggetto di applicazione restrittiva da parte dell’amministrazione, consentendosi, se del caso, un accesso parziale. Ed è in tali termini che deve essere accolta la domanda presentata, consentendosi appunto l’estrazione di copia di tutta la documentazione progettuale che non afferisca direttamente a profili involgenti il segreto industriale, secondo una valutazione necessariamente restrittiva in ordine agli eventuali profili ostativi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *