Questo articolo è stato letto 342 volte

Accesso civico generalizzato: chiarimenti sull’attività dell’ANAC

A seguito delle numerose richieste di parere che sono giunte in queste settimane all’Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC) in materia di accesso civico generalizzato (art. 5, co. 2, del d.lgs. n. 33/2013, c.d. FOIA), mediante il Comunicato del Presidente ANAC del 27 aprile si forniscono alcuni chiarimenti sull’attività dell’Autorità.

Nello specifico il comunicato precisa che eventuali richieste di parere potranno essere prese in considerazione dall’Autorità solo se attinenti a questioni di particolare rilevanza relative esclusivamente a chiarimenti sull’interpretazione delle Linee guida recanti indicazioni operative ai fini della definizione delle esclusioni e dei limiti all’accesso civico (det. ANAC 28 dicembre 2016, n. 1309).

Resta fermo che le eventuali richieste rivolte ad ANAC non interrompono in alcun modo i termini stabiliti all’art. 5 del d.lgs. n. 33/2013 per la conclusione del procedimento di accesso civico.

>> CONSULTA IL COMUNICATO ANAC del 27 APRILE 2017

>> CONSULTA LE LINEE GUIDA ANAC

>> Per approfondimenti in materia leggi anche FOIA, il primo monitoraggio del Dipartimento Funzione Pubblica.

La legge 241/90 commentata con la giurisprudenza

La legge 241/90 commentata con la giurisprudenza

Serafina Frazzingaro - Giuseppe Raffaele Macr - Pierluigi Rotili, 2017, Maggioli Editore
La recente riforma Madia (legge n. 124/2015) ed i relativi decreti attuativi hanno inciso notevolmente sull’azione e sull’organizzazione della Pubblica Amministrazione e, in particolare, sull’assetto del procedimento amministrativo come disciplinato dalla legge n. 241/1990 e...

34,00 € Acquista

su www.maggiolieditore.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *