Questo articolo è stato letto 6 volte

8 marzo: più protesta che celebrazione, Mattarella: “Donne creano società più equa”

Fonte: La Repubblica

Scioperi, cortei, manifestazioni, sit in: in Italia si fermano anche scuole e trasporti (traffico paralizzato nella Capitale) per lo sciopero globale proclamato in occasione dell’8 Marzo contro la violenza di genere, in quella che si preannuncia la festa della donna tra le più politiche degli ultimi anni. L’Unione sindacale di base, in particolare, ha proclamato lo sciopero generale di 24 ore. Cgil, Cisl e Uil hanno invece scelto di aderire alle iniziative promosse dalla Confederazione europea dei sindacati (Ces), dedicate quest’anno al tema della disparità salariale tra uomini e donne, ma senza scioperi.

Le iniziative in Italia. Tra le varie iniziative e manifestazioni, si fermano i trasporti a Roma. E il traffico va in tilt. Si fermano dal lavoro (“Per un piccolo tempo simbolico”, precisano) anche le donne del set di Gomorra di Francesca Comencini. La Fiat di Pomigliano Cardarelli presenta a 5.000 donne il centro antiviolenza Dafne (lo twitta il governatore della Campania Vincenzo De Luca). Poliziamoderna (rivista ufficiale della Polizia di Stato), rende omaggio alle donne che sono diventate simbolo dell’antimafia. Oltre 400 musei apriranno le loro porte gratuitamente alle donne. La Roma Calcio (attraverso la fondazione Roma Cares e in collaborazione con la Susan G. Komen Italia), ha deciso di ricolorare eccezionalmente di rosa il proprio stemma sui canali ufficiali della piattaforma Roma Studio. A Milano i volontari della comunità Papa Giovanni XXIII porteranno la mimosa alle donne sulla strada, vittime di tratta e di sfruttamento. La Città di Torino aderisce alla celebrazione, mentre a Bologna, dove le donne sono scese in piazza tra slogan e mimose, la polizia ha promosso l’iniziativa contro la violenza sulle donne “Questo non è amore”. A Firenze poche mimose, ma le donne sono scense in piazza per scioperare a favore dei diritti, contro la violenza, per la sicurezza sul lavoro. Tutte vestite di nero, con un drappo fucsia. A Genova l’amministrazione comunale promuove e coordina un ricco calendario di eventi (che dura un mese), dal titolo ‘Libere di essere non solo l’8 marzo’. A Parma il Pd ricorda i dati sui femminicidi: tredici donne uccise dal 2006 al 2017, cinque solo negli ultimi 13 mesi.

A Roma si ferma la metro. Traffico in tilt a Roma per lo sciopero del trasporto pubblico. L’Usb, altre sigle sindacali di base e i sindacati confederali dell’azienda Roma Tpl hanno scelto di scioperare per 24 ore per sottolineare i disagi sul lavoro subiti dalle donne…

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *