Questo articolo è stato letto 191 volte

Nuovi finanziamenti ai Comuni per attuare i Patti per l’inclusione sociale

Nuovi finanziamenti ai Comuni per attuare i Patti per l’inclusione sociale

Mediante decreto direttoriale del 30 aprile 2020 è stato approvato il primo elenco di progetti ammissibili a finanziamento ai sensi dell’Avviso 1/2019 PaIS, tra cui quelli presentati dagli Ambiti di Modena, Bari, Lecce, Cuneo e Atripalda. A segnalarlo è un comunicato del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali datato 4 maggio 2020..

Rivolto agli Ambiti Territoriali, con una dotazione finanziaria complessiva di 250 milioni di euro a valere sul PON Inclusione (FSE 2014-2020) l’Avviso sostiene gli interventi di inclusione attiva e di contrasto alla povertà e all’esclusione sociale previsti nei Patti per l’inclusione sociale (PaIS) sottoscritti dai beneficiari del Reddito di cittadinanza e da altre persone in povertà, in continuità con l’Avviso 3/2016 che a questo scopo aveva già destinato 486 milioni di euro.

Le proposte progettuali, coerenti con le Linee guida per la definizione dei Patti per l’inclusione sociale, sviluppano in particolare le seguenti azioni:
– rafforzamento dei Servizi Sociali;
– interventi socioeducativi e di attivazione lavorativa;
– promozione di accordi di collaborazione in rete.

Al fine di ricevere il finanziamento previsto, ciascun Ambito Territoriale dovrà stipulare una specifica Convenzione di sovvenzione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *