Questo articolo è stato letto 141 volte

Violazioni codice della strada: la sanatoria delle sanzioni amministrative

Le sanzioni amministrative per le violazioni del codice della strada recapitate da Equitalia a casa degli automobilisti indisciplinati potranno essere “rottamate”. Affiorano alcune novità (alla luce dell’ultimo confronto tra tecnici dell’amministrazione finanziaria e Governo) in merito alla messa a punto della norma con cui il Governo intende recuperare una cospicua fetta dei circa 51 miliardi di euro iscritti a ruolo e rimasti in magazzino scontando sanzioni, interessi di mora, ulteriori sanzioni e somme aggiuntive.
Per aderire alla definizione agevolata dei carichi affidati agli agenti della riscossione dal 2000 al 2015, i cittadini interessati dovranno presentare un’apposita istanza entro 90 giorni dall’entrata in vigore della procedura. Inoltre, chi ha rateizzato il proprio debito con Equitalia potrà accedere alla cancellazione della cartella solo se in regola con tutti i versamenti in scadenza dal 1° ottobre al 31 dicembre 2016. Fanno eccezione i contribuenti che si sono visti concedere la rateizzazione alla data del 1° ottobre scorso.


VOLUME

Nuovo codice della strada commentato

di F. Delvino – G. Napolitano – F. Piccioni – G. Carmagnini

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *