Questo articolo è stato letto 0 volte

Vince la causa e sbanca il Comune

Un ex dipendente licenziato 20 anni fa vince la causa e sbanca il Comune costringendolo ad inimmaginabili sacrifici. Per quest’anno niente chiusure delle buche e rifacimento dell’asfalto di strade malridotte – non ci sono più soldi – ma rischiano di dover essere tagliati anche i servizi sociali, le mense scolastiche e lo scuolabus. Succede a Torrita, provincia di Siena. Il dipendente fu pensionato per una presunta inabilità nel 1989. Lui contestò subito il provvedimento. E dopo una lunga causa, il Consiglio di Stato ha condannato in via definitiva il Comune di Torrita a pagargli tutte le mensilità di stipendio maturate in oltre vent’anni. Una mazzata per il piccolo Comune senese che ha dovuto in fretta e furia approvare un variazione di bilancio e ricorrere al fondo di riserva per liquidare all’ex dipendente 422.000 euro e spiccioli, pari al 10% del bilancio 2010, che significa meno risorse per 57 euro a cittadino. Il sindaco, Giordano Santoni, è preoccupato. «Ci hanno condannato non per responsabilità degli amministratori di allora ma solo per un vizio di forma» racconta. «Dovremo rinviare investimenti già programmati». Il gruppo consiliare di maggioranza è con lui: «E’ un colpo tremendo, non potremo mai realizzare certi lavori, sono a rischio servizi sociali e scolastici».

Continua a leggere su: Repubblica, Firenze

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>