Questo articolo è stato letto 0 volte

Vigili, nuovo look e operazione simpatia

Un po’ gendarmi alla francese e un po’ City angels: la Polizia municipale di Napoli cambia look e punta al rilancio della sua immagine. Rilancio d’immagine in tutti i sensi. Alla presentazione delle nuove divise, il capo dei “caschi bianchi”, generale Luigi Sementa, inaugura infatti quella che chiama “l’Operazione simpatia”. Un nuovo modo di intendere i rapporti con i cittadini che mira soprattutto a cambiare la mentalità dei napoletani più indisciplinati. «Dal canto nostro – spiega Sementa – metteremo in campo una sempre migliore preparazione dei nostri uomini e un più rigoroso controllo del territorio, soprattutto nelle aree a più alta densità criminale. Speriamo che in questo nostro lavoro l’atteggiamento della cittadinanza ci sia di aiuto». E per migliorare il servizio sul territorio era diventato necessario aggiornare anche l’equipaggiamento della Municipale. Divise e accessori che non venivano cambiati da almeno 5 anni. Così il Comune ha messo mano al portafogli e con circa 160 mila euro ha garantito il restyling di 4 nuclei operativi. Completi estivi e invernali consegnati ai due reparti motociclisti, al servizio mobilità turistica e all’infortu-nistica stradale. In aggiunta un set di nuove tute da lavoro per gli agganciatori sui carri gru del Comune. Il tutto pensato in modo che gli agenti possano assolvere al meglio i loro compiti di prevenzione e repressione sempre più simili a quelli degli altri corpi di polizia. Caschi di ultima generazione per la sicurezza dei motociclisti, fondine per l’estrazione rapida delle pistole, bluse e camicie più facilmente riconoscibili a colpo d’occhio da cittadini napoletani e non. Gli agenti in moto indosseranno pantalone blu e camicia celeste e completeranno la loro divisa con i classici stivaloni di cuoio. Simile la divisa dei reparti per sicurezza stradale mentre per gli agenti della mobilità turistica pantalone e polo blu con un basco alla francese che dona in particolar modo alle agenti donna. Un nuovo guardaroba che verrà ultimato l’anno prossimo con altri 400 mila euro di investimento. Con questi soldi verranno adeguati gli altri reparti, saranno acquistate nuove motociclette e saranno attrezzati al meglio i nuovi arrivi, i 170 agenti che entreranno nel corpo con il maxi concorso del Comune. «Quello che vorremo far capire alla cittadinanza – dice Sementa – è il sacrificio dei nostri uomini e l’impegno quotidiano che mettono nel loro lavoro. Vorremmo cancellare alcuni vecchi stereotipi che ancora resistono. Ormai la Municipale è un corpo di polizia a tutti gli effetti e vorremmo la collaborazione di tutti i cittadini». Collaborazione che, dice il capo della Polizia municipale, è importante per rilanciare con maggior vigore l’attività sul territorio. Tre i principali obiettivi: lotta agli abusivismi, stroncare il mercato della contraffazione e garantire la sicurezza sulle strade. Secondo i dati della Municipale, nei primi sei mesi dell’anno sono stati 25 i decessi per incidenti stradali. Il 70 per cento dei quali scooteristi e motociclisti, quasi tutti causati da alta velocità e mancato rispetto delle norme di sicurezza di base. «Tutte morti che potrebbero essere evitate – spiega Sementa – Ma c’è bisogno della collaborazione di tutti. In piazza Garibaldi, per esempio, siamo costretti a tenere fisse 20 unità per contrastare il commercio degli ambulanti. Agenti che spesso ripuliscono anche le strade. Purtroppo però la gente non ci aiuta e continua a comprare dagli abusivi».

Continua a leggere su: Repubblica, Napoli

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>