Questo articolo è stato letto 0 volte

Vetro: boom del riciclo, su Facebook arriva gioco bottiglia

Italia super-riciclona nel settore del vetro. E ora su Facebook arriva il ‘gioco della bottiglia’ lanciato dal movimento dei consumatori europei, Friends of Glass, con il supporto della Federazione Europea dell’Industria del vetro (Feve) che ogni giorno incoronerà gli eroi del riciclo. Il gioco si chiama “pass the bottle” e invita gli iscritti al social network a sperimentare in prima persona il riciclo corretto di una bottiglia virtuale di vetro. Il gioco è semplice e divertente: consiste nel bere da una bottiglia e passarla tra gli amici virtuali fino a vuotarla. Chi la vuota e l’avvia al riciclo riceverà il titolo di Vero Amico del Vetro.
Per quanto riguarda il boom del recupero, nel 2010, riferisce l’Associazione nazionale degli industriali del vetro (Assovetro), la quantità di barattoli, bottiglie e flaconi in vetro riciclato è stata pari a circa un milione e mezzo di tonnellate (+8% rispetto all’anno precedente) e il tasso di riciclo ha raggiunto il 68,3% (66% nel 2009), uno dei risultati migliori a livello europeo. Anche la produzione dei contenitori in vetro (3.656.582 di tonnellate) è stata di segno positivo (+5,43%) rispetto al 2009, con un vero e proprio boom nel settore farmaceutico – cosmetico, registrando una crescita dell’ 11,7%.
L’industria vetraria – riferisce Assovetro – è da sempre impegnata a garantire la completa valorizzazione del vetro proveniente dalle raccolte differenziate e a incrementare la capacità di riciclo: “Nella produzione dei contenitori l’ utilizzo del rottame di vetro è strategico per risparmiare energia e materie prime, nonché per diminuire le emissioni di CO2”.
Grazie al riciclo del vetro, in Italia nel 2010 sono state risparmiate circa 2 milioni di tonnellate equivalenti di CO2, pari alla circolazione di più di un milione di utilitarie Euro 4 in un anno. L’utilizzo, da parte dell’industria, del vetro proveniente dalle raccolte differenziate ha portato, nel 2010, ad un risparmio di più di 3 milioni di tonnellate di materie prime come sabbia, soda e calcare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *