Questo articolo è stato letto 0 volte

Trivelle fuori da parchi marini, decreto in vigore da 26/8

ROMA – In vigore da giovedi’ 26 agosto il decreto del ministero dell’Ambiente sulle trivellazioni offshore. Il provvedimento, secondo Legambiente, salvera’ Pelagos, il santuario internazionale dei mammiferi marini, dal rischio trivellazioni per l’estrazione di gas e petrolio a sud dell’ Isola d’Elba, tra Pianosa e Montecristo.
”La concessione di ricerca ‘Elba Sud’ di 643 km2, rilasciata alla Puma Petroleum della multinazionale australiana Key Petroleum Ltd – precisa l’organizzazione ambientalista – ricadrebbe infatti nel pieno della zona protetta che include al suo interno le aree protette di Bergeggi, Cinque Terre, Portofino, Secche della Meloria, Asinara, i parchi nazionali dell’Arcipelago toscano e dell’Arcipelago della Maddalena e che, a tutti gli effetti ex legem, rappresenta un’area protetta per scopi di tutela ambientale, in virtu’ della legge nazionale istitutiva del santuario (la l. 426/98) realizzata in attuazione di accordi e convenzioni internazionali”.
”Il decreto pubblicato mercoledi’ 11 agosto sul supplemento ordinario della G.U. – dichiara il vicepresidente nazionale di Legambiente Sebastiano Venneri – vieta le attivita’ di ricerca, prospezione e coltivazione di idrocarburi liquidi e gassosi in mare all’interno del perimetro delle aree marine e costiere a qualsiasi titolo protette per scopi di tutela ambientale ma purtroppo non garantisce tutte le zone non vincolate come il Canale di Sicilia e il mare di Pantelleria per esempio, dove e’ appunto in corso una mobilitazione dei barcaioli insieme ai turisti e a molti residenti per dire no alle trivellazioni”.
”Chiediamo quindi al ministro Stefania Prestigiacomo – conclude Venneri – di pronunciarsi con chiarezza per impedire scempi e disastri ambientali anche nelle aree costiere e marine non protette ma ugualmente pregiate e preziose per un corretto sviluppo turistico-economico del Belpaese”.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>