Questo articolo è stato letto 0 volte

Spending review, il Governo accelera

spending-review-il-governo-accelera.jpg

Il Governo preme l’acceleratore sulla spending review. Oggi pomeriggio si riunirà a Palazzo Chigi il Comitato interministeriale per esaminare il piano operativo messo a punto dal Commissario Carlo Cottarelli; poi il dossier sarà trasmesso alle Camere.

Si punta a raggiungere i primi risultati, almeno 1,5 miliardi di euro di tagli, già nel 2014. Parlando con il Corriere della Sera proprio di questa prima riunione del Comitato per la revisione della spesa, il Ministro dell’economia Fabrizio Saccomanni ha detto: ”Sono fiducioso che avrà il coraggio di definire una terapia più incisiva sull’intero campo della spesa pubblica, già a partire dal 2014”.

Sempre oggi pomeriggio riprenderanno alla Commissione bilancio del Senato i lavori sulla legge di stabilità. In arrivo l’emendamento per ampliare il credito a favore delle piccole e medie imprese attraverso l’intervento della Cassa Depositi e Prestiti. Sui grandi temi però manca ancora un’intesa politica. Il nodo più delicato sembra essere quello della casa.

Sempre sul fronte della casa è ancora appesa la seconda rata dell’Imu di quest’anno. Il provvedimento per cancellare anche la seconda tranche della tassa sull’abitazione principale potrebbe arrivare al Consiglio dei Ministri mercoledì 20. Il Governo sta lavorando alle coperture, per 2,4 miliardi di euro, e la strada sarebbe l’aumento degli acconti Ires e Irap di fine novembre sia per le banche che per le assicurazioni.

Si lavora anche per reperire i 330 milioni di euro mancanti per la cassa integrazione in deroga per il 2013. Il dossier di Cottarelli sulla spending indicherà le linee guida dei risparmi.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>