Questo articolo è stato letto 0 volte

Sanatoria catastale, procedure telematiche per le locazioni

Nuovi chiarimenti dall’Agenzia delle entrate per l’individuazione degli “immobili fantasma” sconosciuti al Catasto. Il 23 luglio scorso è stato emanato il provvedimento direttoriale con le nuove specifiche tecniche per la gestione globale degli adempimenti di legge.
Dal 10 agosto diventa possibile registrare on line contemporaneamente i contratti di locazione relativi a più immobili con diversi valori catastali.
Si tratta di un’integrazione alle precedenti disposizioni, prevista dal provvedimento del 25 giugno scorso, emanate dopo l’entrata in vigore del decreto-legge 78/2010 recante la manovra per la stabilizzazione finanziaria e la competitività economica.
Le procedure informatizzate riguarderanno quindi la registrazione dei contratti di affitto degli immobili, con il pagamento delle imposte connesse, per i quali è necessario il modello 69, ma anche la comunicazione dei dati catastali in caso di cessione, risoluzione o proroga dei contratti attraverso il modello CDC.
I due documenti sono presenti sul sito dell’Agenzia delle Entrate. Per entrambi è stata predisposta la trasmissione telematica, già disponibile con il modello 69, prevedendo un periodo transitorio per il modello CDC.
La differenza dipende dal fatto che a differenza del modello 69, già esistente, che con il provvedimento direttoriale ha subito solo un aggiornamento, il modello CDC costituisce une new entry, che ha richiesto più tempo per la messa a punto della procedura informatica.
Fino al 10 agosto, quindi, i soggetti che cedono, prorogano o recedono da un contratto di locazione possono continuare a presentare il documento in formato cartaceo. Il modello va consegnato all’ufficio dell’Agenzia delle Entrate presso il quale è avvenuta la registrazione entro 20 giorni dal versamento che attesta l’operazione.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>