Questo articolo è stato letto 8 volte

Riqualificazione e recupero centri storici: approvate norme

La Camera ha approvato nella seduta di ieri, pressochè all’unanimità, il testo unificato delle proposte di legge Tommaso Foti; Iannuzzi ed altri; Iannuzzi; Bocci ed altri recante “Disposizioni per la riqualificazione e il recupero dei centri storici e dei borghi antichi d’Italia” (C. 169-A e abb.). Il provvedimento passa ora all’esame del Senato.
L’obiettivo del provvedimento, viene spiegato nel dibattito parlamentare, è scongiurare lo spopolamento dei piccoli borghi.  Oltre all’introduzione di un marchio dei «borghi antichi d’Italia» ed a una speciale tutela per i «centri commerciali naturali», per gli interventi di riqualificazione, risanamento, conservazione e recupero, il testo approvato a Montecitorio istituisce un Fondo nazionale, da iscrivere nello stato di previsione del ministero delle Infrastrutture e dei trasporti. A questo fondo, i piccoli comuni potranno accedere con una gara che verrà bandita annualmente. La somma stanziata è di 50 milioni di euro per il 2012.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>