Questo articolo è stato letto 0 volte

Rimpiazzate 16 mln di tessere sanitarie

Occhio alla buca delle lettere: una montagna di tessere sanitarie è in arrivo nelle case degli italiani. Entro la fine dell’anno scadranno infatti la bellezza di 16 milioni di tessere sanitarie, documento indispensabile per avere diritto alle prestazioni del Ssn, che saranno presto sostituite dalle nuove card in partenza dagli uffici dell’Agenzia delle entrate. È quanto emerge dal calcolo sulle tessere sanitarie in scadenza nel 2010 elaborato dall’Agenzia delle entrate. «In prossimità della scadenza indicata sul tesserino, senza che i cittadini ne facciano richiesta, viene automaticamente inviata una nuova tessera a tutte le persone alle quali non sia decaduto il diritto a usufruire dei servizi erogati dal Ssn». «Tutte le tessere sanitarie scadute, o in scadenza entro la fine del prossimo mese di agosto» sottolinea l’Agenzia, «sono state già prodotte e spedite. Quelle che scadranno da settembre a dicembre 2010 (circa 16 milioni al netto di quelle prodotte dalle regioni che ne curano la diretta emissione) vengono progressivamente ri-emesse in tempo utile per garantirne la consegna entro la data di scadenza». La tessera, distribuita a partire dal 2004, riporta i dati anagrafici e il codice fiscale del proprietario e, sul retro, i codici necessari per garantire a ogni cittadino italiano l’assistenza sanitaria anche nei paesi dell’ Unione europea. Oltre a essere lo strumento per usufruire delle prestazioni del Ssn, ha inoltre la stessa validità del codice fiscale.

Continua a leggere su: Italia Oggi

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>