Questo articolo è stato letto 0 volte

Rifiuti: parte mobilitazione Ue, anche L’Aquila e area Napoli

ROMA – Tutti in prima linea, da sabto, per la Settimana europea per la riduzione dei rifiuti, che si svolgera’ fino al 28 novembre con circa 600 iniziative da nord a sud dell’Italia, per un totale di tremila azioni in Europa.
In campo, con un corteo, anche L’Aquila, ancora alle prese con lo smaltimento delle macerie post-sisma, e alcuni comuni del napoletano, vicino la discarica di Terzigno, con azioni di sensibilizzazione.
Oltre un milione e 320mila i metri cubi di macerie nella sola citta’ dell’Aquila e circa 2 milioni e 500mila metri cubi in tutta la zona: e’ la stima dei rifiuti prodotti dal terremoto.
Secondo il bilancio della Asm, la societa’ promotrice delle azioni per la Settimana europea, che opera, oltre che per la gestione dei rifiuti, della selezione, della separazione e del recupero delle macerie nella zona rossa, nei primi 6 mesi del 2010 a L’Aquila sono state stoccate circa 100mila tonnellate.
Per quanto riguarda invece le iniziative promosse per la settimana europea in provincia di Napoli, a Pompei, a soli tre chilometri da Terzigno, oltre 4mila alunni dai 3 ai 14 anni saranno impegnati il 26 novembre in piazza per informare gli adulti sulle misure per ridurre i rifiuti. Iniziativa affiancata, a partire dal 20 novembre, da laboratori in aula.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>