Questo articolo è stato letto 2 volte

Rifiuti: blitz di Legambiente, stop a sacchetti di plastica

”Ministro di-smettila”: e’ questo lo slogan dello striscione di Legambiente che la mattina del 25 novembre scorso ha manifestato davanti al Ministero dell’ambiente per chiedere lo stop effettivo dei sacchetti di plastica, a partire da gennaio 2011.

Un’iniziativa che – preannuncia Legambiente – sara’ replicata nei prossimi giorni davanti a diversi municipi italiani per chiedere l’approvazione di delibere comunali e ”ricordare al Governo di procedere con i decreti attuativi, ancora mancanti, per far si’ che la legge varata non rimanga sulla carta, ma divenga realta”’.

E’ questo il tema al centro di ”Ridurre si può” la campagna di Legambiente per la Settimana Europea dei rifiuti – di cui l’associazione e’ promotrice – che intende sensibilizzare e informare sugli innumerevoli sprechi da evitare nella produzione dei beni e negli acquisti.

”In Italia consumiamo circa 20 miliardi di buste all’anno, un primato per cui il nostro Paese ha conquistato la maglia nera europea. Sostituendo con 10 sporte riutilizzabili i 300 sacchetti di plastica che ogni italiano consuma all’anno, risparmieremmo piu’ di 180 mila tonnellate di petrolio e altrettante di emissioni di CO2, ma soprattutto eviteremmo di disperdere plastica indistruttibile nei campi, lungo le rive dei fiumi e nei mari” ha ricordato Stefano Ciafani, responsabile scientifico di Legambiente.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>