Questo articolo è stato letto 0 volte

Rifiuti – A Monteriggioni la raccolta differenziata al 49,35%, sesto in provincia di Siena e ventinovesimo in Toscana

“Nei cassonetti la raccolta è aumentata del 1,7% dal 2008 al 2009, mentre nei primi otto mesi del 2010 si rileva un ulteriore incremento di oltre il 2%. Quasi il cinquanta per cento di raccolta differenziata è un buon risultato, ma c’è ancora molto da fare.” Così il sindaco di Monteriggioni Bruno Valentini sui dati ufficiali con cui la Regione Toscana ha certificato per ognuno dei 287 comuni la percentuale di raccolta differenziata dei rifiuti raggiunta nel 2009, introducendo un’imposta aggiuntiva a carico dei Comuni che sono rimasti al di sotto dell’obiettivo di legge del 45%. Monteriggioni ha registrato una percentuale del 49,35%, che corrisponde alla sesta posizione in provincia di Siena ed alla ventinovesima in Toscana. “Questo incremento significa che c’è una tendenza più accentuata delle famiglie a distinguere i rifiuti al momento del conferimento nei cassonetti. In realtà c’è ancora molto da fare perché pigrizia ed indifferenza sono ancora diffuse e molti cittadini non si rendono conto di quanto costi in termini finanziari ed ambientali alimentare un sistema di smaltimento dei rifiuti che non si basi sul recupero e sul riciclo, bensì sull’incenerimento e sul deposito nelle discariche.” Il Comune vuole incentivare la raccolta differenziata sia attraverso l’informazione che attraverso sanzioni. Da parte sua, il Comune di Monteriggioni si impegna a promuovere la raccolta porta a porta e a realizzare una nuova stazione ecologica in Pian del Casone. “Le famiglie sono chiamate a collaborare per fare un sforzo in più per la corretta separazione della parte umida dei rifiuti, quella organica, per tutelare il futuro del territorio ed anche le proprie tasche visto che sono in arrivo sanzioni economiche se non si raggiungono determinati obiettivi. Sono comunque in corso azioni di promozione della raccolta differenziata”.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>