Questo articolo è stato letto 0 volte

Riesame del quadro finanziario dell’Ue: il Cdr invita la presidenza belga a difendere gli interessi regionali e locali

In occasione di un dibattito sul prossimo riesame del quadro finanziario dell’Ue, la presidente del Comitato delle Regioni Mercedes Bresso ha messo in guardia sul rischio che la reazione istintiva degli Stati membri al rallentamento economico pregiudichi i servizi di prima linea che sono principalmente forniti a livello locale o regionale. Nel periodo economico difficile i governo si orientano chiaramente verso una riduzione della spesa pubblica al momento del riesame del bilancio dell’Ue. Tuttavia occorre riflettere su dove intervenire. Alcuni settori chiave quali inclusione sociale, uso sostenibile dell’energia o il programma Europa 2020 necessiteranno di fondi considerevoli. Le politiche europee possono funzionare solo con gli enti locali e regionali in prima linea per ottenere risultati concreti. Ogni minaccia che incomba sui fondi strutturali deve quindi essere combattuta. Il CdR auspica che la presidenza belga dell’Ue sostenga tale approccio nel corso del suo semestre di lavori.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>